Enea Scala tenore italiano

Enea Scala tenore italiano Enea Scala - tenor

Enea Scala, Nato a Ragusa, dopo la maturità classica intraprende lo studio del canto lirico al Conservatorio di Bologna sotto la guida del soprano Wilma Vernocchi perfezionandosi successivamente con il tenore Fernando Cordeiro Opa con il quale sta tuttora studiando. Ha debuttato nel 2006 a Bologna come Il matto nel Paolo e Francesca di Mancinelli e da allora ha spaziato in un repertorio che comprende il barocco di Rameau (Athlete e Mercurio in Castor et Pollux al Theater an Der Wien) e Haydn (Sempronio ne Lo Speziale con l’orchestra di Padova e del Veneto e Conte Enrico ne La vera costanza a St Etienne),

Enea Scala tenore italiano

Mozart (Ferrando in Così fan tutte con il Circuito Lombardo e Arbace nell’Idomeneo a Bologna) e il belcanto Italiano con Rossini (Lindoro ne L’Italiana in Algeri col Circuito Lombardo e a Firenze, Conte d’Almaviva ne Il barbiere di Siviglia a Jesi, Firenze e Rouen, Don Ramiro in Cenerentola a Torino e Bologna,

Radoski in Sigismondo e Mambre in Mosè in Egitto al ROF di Pesaro, Libenskone Il viaggio a Reims ancora a Pesaro e Belfiore nella stessa opera a Firenze, Conte Alberto ne L’occasione fa il ladro al ROF), Bellini (Elvino ne La Sonnambula col Circuito Lombardo e a St. Gallen e Orasmino in Zaira al Festival di Martina Franca) e Donizetti (Ernesto nel Don Pasquale, recentemente debuttato con grande successo di pubblico e di critica con il Festival di Glyndebourne e Nemorino ne L’Elisir d’amore nel Circuito Lombardo).

Ha collaborato con direttori quali R. Abbado, Bartoletti, Battistoni, Bisanti, Carignani, Carminati, Ettinger, Haïm, López-Cobos, Luisi, Mariotti, Mazzola, Noseda, C. Rizzi, Rousset, Rustioni, Sacripanti, e con i registi Bernard, Ceresa, Clement, Cucchi, Font, Grinda, Lescot, Michieletto, Pountney, Vick, Vizioli, Wake-Walker. Fra i suoi impegni recenti e futuri: L’Heure espagnole al Teatro Massimo di Palermo, L’amico Fritz a Cagliari, Don Giovanni alTheatro Municipal di Sao Paulo,

L’Elisir d’Amore nel Circuito Lombardo, Il cappello di paglia di Firenze al Comunale di Firenze, La finta giardiniera a Lille e Glyndebourne, Guglielmo Tell come Arnold al Regio di Torino e a Toronto col loro Tour negli USA e Roudi nella produzione inaugurale dei Festspiele della Bayerische Staatsoper, Gerardo in Caterina Cornaro al Festival di Montpellier, Stabat Mater di Rossini al Petruzzelli,

i debutti come Edgardo in Lucia di Lammermoor al Carlo Felice di Genova, Arturo ne I Puritani al Regio di Torino, Fenton in Falstaff a Marsiglia e poi a Trieste, Egeo nella Medea in Corinto di Mayr al Festival di Martina Franca, ancora Guillaume Tell , come Roudi alla ROH Covent Garden e come Arnolde e Roudi al Grand Theatre de Geneve, Rinaldo in Armida di Rossini a Gent, Edgardo in Lucia di Lammermoor nel tour di Genova in Oman, Leopold ne La Juive e Pilade in Ermione a Lyon,

Nemorino ne L’elisir d’amore alla Deutsche Oper di Berlino, il debutto come Alfredo ne La traviata in Nuova Zelanda, Pirro in Ermione a Mosca, Leicester in Maria Stuarda a Marseille, Gugliemo ne Le convenienze teatrali a Lyon e Henri in Le Duc d’Albe ad Antwerpen. 

Read more